Le Fate Giardiniere… ora Pasticcione

Arriva Primavera

da Google

-Biancospino nudo ai venti
sveglia, sveglia non mi senti?
Son la dolce Primavera,
voglio fiori avanti sera
– Pratoline intirizzite
sveglia, sveglia!
Non sentite?
Son la bella Primavera
voglio bocci avanti sera.
– Rondinelle che tornate,
svelte, svelte,
lavorate!
Sono mamma primavera
voglio nidi avanti sera
Tra le rive fiorite va il ruscello
Primavera è tornata:

il mondo è bello!

, (da “Raccogli idee” ed.Tresei scuola)

Spiegazione della poesia

Una fata di nome Primavera si avvicina ad un biancospino e gli dice:- Sveglia sono la fata Primavera e voglio i fiori prima di questa sera.

Poi si rivolge ad un prato vicino a lei ed esclama:- Voglio i boccioli prima di questa sera.

Vede nel cielo, proprio in quel momento, delle rondinelle e dice:- Presto, voglio i nidi prima di questa sera!

Passeggiando vede un ruscello ed esclama:- Vai avanti con il tuo corso d’acqua ora non più ghiacciato, mi raccomando prima di questa sera.

Ora il mondo è più bello.

Lascia un commento

Translate »