Le Fate Giardiniere…ora Pasticcione

Coriandoli

 

Cos’è mai questa pioggia
che felice il cielo sfoggia?
Sono gocce multicolori,
sono petali di fiori,
che danzando allegramente
stan cadendo fra la gente.

Se ne van sui cappellini
di quei teneri bambini;
su visetti un po’ truccati
di fatine e di pirati;
su mantelli variopinti
pance grosse e nasi finti.

Poi si posan lentamente,
canta il bimbo allegramente
e la strada è colorata
per magia d’una fata,
è più bella d’un giardino
ancora spoglio oh poverino!

Or finisce Carnevale,
lascia allegro il lungo viale:
ogni bimbo è rincasato,
pensa già al cioccolato,
e la Pasqua, grande festa,
se ne viene lesta lesta. 
Anna
 

4 pensieri su “Coriandoli

  1. Betty

    Sei bravissima Anna a scrivere filastrocche… è stupenda!!

    P.S. solo un appunto… la strofa in verde non si riesce a leggere, per farlo ho dovuto selezionarla… magari con un verde più scuro sarebbe più leggibile, ma è solo il mio modesto parere… 😉

Lascia un commento

Translate »