Le Fate Giardiniere… ora Pasticcione

Coronavirus 10: descrivo il quadro “il glicine”

http://www.reginamundi.info/spiritualitanellarte/rosalia01.asp

Un giorno di aprile vidi questo meraviglioso quadro e pensai: “Quanto vorrei essere un glicine all’aria aperta, con quel bellissimo colore violetto – blu.”
Questi fiori mi ricordano la libertà di stare fuori, i petali siamo tutti noi, il cielo azzurro mi ricorda le belle giornate con i miei amici e la mia famiglia e ogni fiore, con i suoi petali, che sboccia è un nuovo amore, una nuova amicizia.
Tutto ciò mi ricorda la libertà di essere sempre noi stessi e tutto questo ci rende più uniti, cosa davvero importante e, per ogni nostro caro che ci lascia, noi maturiamo, cresciamo e diventeremo grandi con i ricordi. Con i suoi fiori la natura ci dimostra che non si arrende, noi possiamo migliorarla e andare avanti. Quando usciremo da questa situazione più maturi, non inquineremo più e, invece di peggiorarla, la miglioreremo. Io credo in tutti gli uomini e donne, noi ce la possiamo fare!
Questo quadro ce lo dimostra: guarda fuori dalla finestra e vedi tutte le piante che resistono, guarda con molta attenzione questo quadro e rifletti!

Eleonora

Un giorno sono andata in un museo e mi sono incantata davanti ad un quadro…Ci sono entrata e ho camminato all’infinito. Attorno a me vedevo un prato fiorito con tanti colori: lilla il colore del glicine, papaveri rossi e mimose gialle. in fondo c’era un prato tutto giallo e più vicino a me degli alberi. Da lontano si vedeva un bel mare azzurro. Sentivo gli uccelli che cantavano e mi piacevano i profumi dei fiori, per questo a me il quadro piaceva. Angelina

Arianna

Vedendo questo quadro mi sembra di essere un’ape che vola tra i fiori e cerca conforto nel polline.

Vedo il rosso dei papaveri, il giallo delle ginestre, il rosa violetto del glicine, il blu del mare all’orizzonte.

Tutto questo mi fa pensare alla libertà, ad un mondo di gioia e amore, un mondo di bellezza unica e invisibile agli occhi di molti uomini e donne. Sì, perchè ci sono tante persone che non sanno più apprezzare i regali della natura.

Se entro nel quadro, la mia immaginazione mi fa sentire mille profumi squisiti, dolci e leggeri. Mi fa ascoltare tanti suoni che insieme fanno una musica: il venticello tra le foglie, gli uccellini che cantano, le api che ronzano felici tra i fiori.

Mi sento libero e felice, parte della natura. Il mio cuore è pieno di gioia ed emozione, mi batte forte nel petto: questa è la felicità.

Leonardo

In questo quadro vedo dei papaveri rossi con i petali lisci e un po’ pelosi, un glicine fiorito, una mimosa gialla come il sole e un grande mare aperto. Il mare riflette la luce del cielo.

Sento la corteccia liscia del glicine e la mimosa è soffice come il cotone.

Adoro il profumo della mimosa, dei papaveri e dei fiori del glicine.

Sento il cantare delle rondini e i tuffi dei gabbiani che vanno a pescare . Vicino alla costa ci sono gli scogli che guardano il mare.

Questo quadro mi piace perchè mi fa desiderare un giardino simile

Jacopo

Ossrvan do il dipinto, quello che mi colpisce subito è questa meravigliosa pianta del glicine color lilla, mi sembra di sentire il suo profumo. Nel prato verde, vedo anche papaveri rossi e mimose gialle come il sole che splendeva in quel dì e che scaldava il paesaggio. In lontananza si osserva il mare cristallino che mi ricorda il mare dei Caraibi il cui colore si mescola al cielo.

Più lo guardo, più questo dipinto mi dà tanta tranquillità.

Aisha

Era uno degli ultimi giorni di aprile, quando mi piazzai davanti al giardino delle meraviglie: mi sembrava di toccare con la mia anima la grande coperta azzurra cristallina, nel frattempo restavo lì a respirare il delicato profumo di quei grappoli di un bel dolce violetto. Ero incantata da quei papaveri rosso fuoco e dallo spruzzo di allegria che emetteva la mimosa con il suo profumino.

Se questo giardino fosse una torta lo descriverei così: una crostata di frutta con l’azzurro del mirtillo, il verde della menta, il giallo del limone, il rosso della fragola, ma…il violetto è un gusto misterioso, così come il suo profumo.

Vorrei essere un colibrì per esplorare questo giardino meraviglioso!

Maria

 

 

Lascia un commento

Translate »