Le Fate Giardiniere… ora Pasticcione

Esperimento 2: la capillarità

Occorrente:

un bicchiere con acqua, un pennarello, carta assorbente, un piattino.

Procedimento:

sporchiamo la carta in una sua estremità con il pennarello. Immergiamo la carta, in una piccola parte, nell’acqua.

Ipotesi:

1) La carta si bagna un po’;

2) La carta si bagna oltre la macchia;

3) La carta si bagna completamente;

4) L’acqua si sporca;

5) La macchia sale fino all’estremità della carta.

Osservazioni:

1) L’acqua si sporca;

2) Tutto il foglietto si è bagnato;

3)  La macchia è salita;

4) L’acqua si sta trasferendo dal bicchiere al piattino, che poi abbiamo sostituito con un altro bicchiere.

clicca qui: P1050577

La carta assorbe l’acqua per capillarità.

Le piante assorbono, attraverso le radici, la linfa grezza per capillarità

4

 

Lascia un commento

Translate »