Le Fate Giardiniere… ora Pasticcione

L’avventura di James

Prima di procedere è bene dare una letta ai capitoli precedenti

http://www.lefategiardiniere.it/blog/lavventura-di-james-i-ii-iii-episodio/

http://www.lefategiardiniere.it/blog/le-avventure-di-james-iv-episodio/

http://www.lefategiardiniere.it/blog/l-avventura-di-james/

VI capitolo 

Quando oltrepassammo il confine, ci incamminammo verso il cuore del deserto e lì, come sospettavamo, incontrammo i mostri dominanti che ci catturarono e ci portarono dal loro capo.
Fortunatamente il loro capo conosceva la nostra lingua e noi cercammo di spiegargli l’accaduto, ma lui non voleva crederci e riteneva che fossimo spie nemiche quindi ci condannò a morte. Ufffff ….ancoraaaaaaa!!!
Fortunatamente Remigio, anche questa volta aveva l’attrezzo giusto: un coltellino multiuso così ci liberammo e scappammo; purtroppo loro avevano i cavalli e così ci potevano raggiungere facilmente allora ci nascondemmo dietro una roccia e scampammo il pericolo.
Cominciava a far freddo.

2

VII episodio

Ci accampammo per la notte…ad un tratto sentimmo strani rumori provenire dalla catena montuosa alle nostre spalle, in particolare dall’Everest.
Remigio allora mi spiegò che, così si narra, tra quelle montagne viveva una creatura misteriosa; mi raccontò anche che quella creatura, di giorno, non si muoveva dalla sua tana, allora io dissi:
– Questa notte faremo la guardia a turno e domani mattina non ci sarà un attimo da perdere: ce ne andremo non appena il sole sarà spuntato.
Appena fu l’alba, ci mettemmo in cammino ma, sfortunatamente, ci fu una tempesta di neve e Remigio si perse.
Mentre lo cercavo, nel bel mezzo della tempesta, vidi un ombra, pensai che fosse Remigio così lo chiamai, visto che non mi rispondeva mi avvicinai e più mi avvicinavo più la figura si ingrandiva finchè non andai a sbatterci contro: era un essere peloso e… morbido.

A pedestrian walks along the shore line of Lake Michigan Wednesday, Feb. 2, 2011 in Chicago. A winter blizzard of historic proportions wobbled an otherwise snow-tough Chicago, stranding hundreds of drivers for up to 12 hours overnight on the city's showcase lakeshore thoroughfare and giving many city schoolchildren their first ever snow day. (AP Photo/Kiichiro Sato)

3 pensieri su “L’avventura di James

  1. Orfeo

    Allora Leo ti devo dire un po’ di cosette! Punto primo: sono contento che Anna ti abbia pubblicato altri episodi, però lo devi per forza finire il tuo racconto perché voglio sapere chi era quel mostro peloso che incontra James, è forse la bestia delle montagne…..

    Comunque a domani

    Orfeo

  2. Pingback: L’ avvetura di James ultimo episodio | Le Fate Giardiniere

Lascia un commento

Translate »