Le Fate Giardiniere… ora Pasticcione

Metto a confronto il romanzo, il film e il cartone animato “L’isola-il pianeta del tesoro”

1

Io e la mia classe abbiamo letto il romanzo “L’isola del tesoro” e successivamente guardato sia il film che il cartone animato.

Analizzando i tre generi, abbiamo notato delle differenze, soprattutto nel cartone animato.

Per prima cosa già il titolo del cartone è diverso perchè invece di “isola” si chiama “Il pianeta del tesoro”, sicuramente perchè ai bambini di oggi piace di più questa ambientazione, facendo subito pensare all’emozione e all’esplorazione di nuovi mondi.

Anche i personaggi sono diversi, nel cartone tutta la storia è tutta ambientata nel futuro, però manca il conte, probabilmente gli autori pensavano che fosse un personaggio inutile, troppo all’antica. Ho notato, poi, che il padre di Jim sia nel film che nel romanzo muore, mentre nel cartone animato se ne va senza spiegare il perchè. Personalmente avrei preferito che rimanesse in famiglia. Chi fa da padre a Jim nel cartone è Silver, che sia nel romanzo che nel film finge di voler bene al ragazzo, mentre nel cartone gli vuole veramente bene aiutandolo, questo si nta quando per salvarlo rinuncia al tesoro che rincorreva da una vita e quando gli dona il suo unico vero amico: il pappagallo che però è un morph. Anche il capitano è molto diverso perchè, oltre ad essere una donna, è più agile e divertente e mi piace molto che alla fine si sposino e abbiano dei piccoli. Un altro personaggio importante è il dottore che nel cartone animato è più romantico, molto divertente e meno severo, tutte qualità che mi sono sempre aspettata avesse un dottore. Poi c’è Ben Gunn che ha sempre lo stesso carattere, però nel cartone animato è impersonato da un simpatico robot al quale Flint ha staccato la memoria perchè non parlasse a nessuno della trappola esplosiva, mentre nel romanzo è meno spiritoso, ma più previdente, questo si nota soprattutto quando nasconde il tesoro nella sua grotta e quando costruisce una barca intuendo che prima o poi gli sarebbe tornata utile. Nel romanzo, nel film e nel cartone animato ci sono due gruppi, buoni e cattivi, e sempre l’obiettivo è lo stesso: trovare il tesoro,

Personalmente preferisco il cartone animato perchè è più fantasioso e divertente e, visto che sono soltanto disegni, non ci sono limiti alla fantasia ed interpretazione. Anche il film mi è piaciuto e segue molto fedelmente il romanzo, ma in alcune scene mi ha fatto addirittura impressione, soprattutto quando alcuni personaggi sanguinavano o morivano crudelmente.

Nel libro mi è dispiaciuto che non ci fossero le illustrazioni, anche se questo mi ha permesso di immaginare personaggi a mio piacimento. Comunque l’emozione che si prova quando si legge un libro nessun film o cartone animato la potrà mai eguagliare.

Monica 

2

Lascia un commento

Translate »