Le Fate Giardiniere… ora Pasticcione

3 Coronavirus Oggi inventiamo noi: il virus incoronato venuto dallo spazio

Per visualizzare bene le pagine, cliccate una prima e poi una seconda volta sull’immagine. Le correzioni le ho fatte usando l’opzione “disegna, su modifica foto”…beh…la mia scrittura è tutto un programma 🙂 Se i vostri testi sono risultati un po’ pasticciati, ho trascritto io sul post.  BUONA LETTURA

La distruzione di Kronos

In un pianeta di nome Virutterio, viveva un terrible gigante, Kronos, pronto ad infettare tutti gli altri pianeti lanciando un viscido muco contro gli abitanti.

Nel pianeta Terra, nella piccola isola del Lido, vivevano due fratelli: Jack e Jhon. I due ragazzi abitavano in una semplice e povera casa con il loro padre e la loro madre.

Successe che quel micidiale muco, chiamato dagli scienziati coronavirus, aveva colpito anche il padre dei due giovani.

In piena notte Jack scappò via di casa per cercare una medicina miracolosa contro quel virus. Attraversò mari, monti e deserti, vedendo malati ovunque. Svenuto per la stanchezza, si ritrovò in una stalla con un mago di nome Merlino. Merlino diede a Jack una pozione che poteva distruggere il coronavirus e una spada per uccidere Kronos.

Jack tornò subito a casa. Quando arrivò fece bere la pozione a suo padre che guarì all’istante. In seguito i due fratelli andarono al castello di re Sanus per avvisarlo della pestilenza che aveva colpito la Terra e dell’antidoto trovato. Il re decose che doveva dichiarare guerra a Kronos e partì con le sue armate. Ovviamente Kronos dall’alto dello spazio, lo vide e si preparò per non essere distrutto.

La battaglia fu combattuta a Periferia dove faceva davvero molto caldo per il clima torrido e per i colpi delle armi. I soldati erano esausti, Kronos potente! Egli distrusse tutte le armate e con il suo muco colpì anche il re Sanus. Rimasero illesi solo Jack e Jhon. Jack si fece avanti…si scontrò con il terribile nemico…con la sua spada magica infilzò Kronos trafiggendogli il cuore, poi fece bere al re la pozione di Merlino così riuscì a guarirlo.

Il re, per ringraziarlo gli diede sua figlia Elisabet in sposa e vissero tutti felici e contenti. Marco

Il 12 marzo del 2020, la NASA mandò gli astronauti Nicola, Alvise, e Michela in missione sulla luna.

Lamissione cominciò con la partenza del razzo alla data e all’ora stabilite.

Arrivati a destinazione gli astronauti iniziarono subito l’incarico assegnato: ricerca di vita sulla luna.

Un virus entrò nella loro navicella spaziale senzache i tre astronauti se ne accorgessero.

Quando la missione finì, non avendo trovatotraccia di vita, si prepararono per tornare sulla terra. Fu allora che il virus entrò in azione e infettò i loro corpi. Non solo, tornati sulla terra il virus si diffuse ovunque, ma per fortuna arrivò il super eroe Anti Virus in groppa del suo cavallo alato Spirit. Iniziarono subito a lanciare l’antidoto e il virus sparì con tutta la sua corona.

Il super eroe ricevette un premio magico: poteva rendere tutta l’umanitĂ  immune ad ogni virus.

Da quel giorno tutti vissero tranquilli e contenti. Eleonora

Giulia

Giulia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Giulia

Giulia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Aisha

 

Aisha

Aisha

Francesco

Bravo Leo, bellissima storia!

Giulio

Povero Giulio, avevo dimenticato di pubblicare il tuo lavoro. Sei stato bravo!

Isabel

Isabel

Lascia un commento

Translate »