Le Fate Giardiniere… ora Pasticcione

Pasqua di A. Negri

Auguri a tutti!

 

pasqua 4

inkscape-Anna

Pasqua
E con un ramo di mandorlo in fiore,
a le finestre batto e dico: «Aprite!
Cristo è risorto e germinan le vite
nuove e ritorna con l’april l’amore.
Amatevi tra voi pei dolci e belli
sogni ch’oggi fioriscon sulla terra,
uomini della penna e della guerra,
uomini della vanga e dei martelli.
Aprite i cuori. In essi irrompa intera
di questo dì l’eterna giovinezza ».
lo passo e canto che la vita è bellezza.
Passa e canta con me la primavera.

Ada Negri

mandorlo-in-fiore

Questa poesia racconta di una bambina che con un ramo fiorito del mandorlo, picchietta sulla finestra per svegliare ogni persona a cui chiede di aprire.

Pasqua è resurrezione di Cristo, ma è anche il periodo in cui rifiorisce la natura.

Questa poesia ti dice che ci si deve amare perchè ci sono sogni belli che sbocciano sulla terra: speranza, bontà, gioia.

“Se aprite i cuori, essi saranno pieni di bontà per tutta la vita. Io passo e canto com’è bella la vita”

Anche la Primavera passa e, con lei, canta la stupefacente natura.

Lo stile della poesia è molto bello, i versi sono romantici e ti fanno immergere nelle strofe.

Io penso che la poetessa sia propro la bambina della poesia e vuol farci capire come le piace la primavera.

Hyblo

Un pensiero su “Pasqua di A. Negri

Lascia un commento

Translate »