Le Fate Giardiniere… ora Pasticcione

Primavera di Claude Monet

E ora descriviamo noi immaginanando di essere nel quadro scelto:

Angelina, la tua scrittura è proprio bella, non vedo l’ora di abbracciarti e farti i complimenti di persona.

PRIMAVERA

Sto guardando un quadro di  Monet,  questo quadro mi piace perché ci sono tanti colori che mi ricordano la primavera.  Gli alberi di ciliegio sono fioriti. Dietro ai fiori c’è un fiume che con la luce del sole riflette i fiori, gli alberi, le nuvole.  Questo ambiente è molto tranquillo, infatti ci sono due donne, che forse sono  madre e figlia e magari vogliono stare un po’ insieme, tranquille. Io immagino di essere la figlia con mia madre  perché la mia mamma lavora tutta la settimana e abbiamo poco tempo a disposizione, ma questo non c’entra con il quadro. Figlia, io, e mamma si confidano i loro segreti, silenzioso il fiume le ascolta e continua a viaggiare. Gli alberi  sono così alti che sembrano toccare il cielo. Al primo sguardo la figlia e la mamma quasi non si vedono perché si confondono con la natura. Questo quadro mi è piaciuto perché ci sono entrata e sono stata a contatto con la natura e infatti la mamma ha strappato un sorriso alla figlia e la figlia alla mamma. Alla fine sono state tutte e due felici e tornano a casa contente e soddisfatte della loro bellissima giornata. Eleonora (Stupenda descrizione! Maestra Anna)

Giulia

Giulia, un capolavoro!

Jacopo

Bravo Jacopo, sempre meglio!

Irene

Irene, ottimo lavoro!

Arianna

Bravissima Arianna!

Gaia B

Gaia B

Gaia B

Anch’io ti voglio bene e ammiro il tuo impegno!

Giulio

Tutto passerà e tornerete a scuola ancor più bravi di prima!

DESCRIVO LA “PRIMAVERA” DI CLAUDE MONET

Oggi vi descrivo un quadro che ho qui di fronte ai miei occhi: è la “Primavera” di Monet, un quadro del 1886.

Ve ne parlo come se fossi dentro al quadro…buona lettura‼

Cammino, i miei piedi spariscono nell’erba verde, fitta e tenera tenera perché è appena nata, dopo l’inverno e mi fa il solletico alle caviglie come per salutarmi.

Sul prato ci sono due donne sedute tranquille a chiacchierare e alle loro spalle, dietro alle canne, un fiume scorre piano.

Le due donne sono sedute all’ombra di uno splendido albero fiorito che è così bello che sembra una cattedrale. Non ha le foglie, è ancora presto, è tutto pieno di fiori e tra i suoi rami si vede il cielo terso.

E’ una splendida giornata di primavera, l’aria è tiepida e profumata. Nel silenzio si sentono solo gli uccellini cinguettare felici e il rumore dell’acqua che scorre tranquilla.

Nel cielo azzurro non c’è una nuvola e il sole splende e riempie la natura di gioia e colori.

Tutto intorno a me ha la tinta dei pastelli: lilla, rosa, celeste, verde e bianco.

Sembra di essere in un sogno.

Ora ne sono uscito e posso affermare che il quadro mi è veramente piaciuto per i colori, per le ombre e per le sensazioni che mi ha trasmesso.

Guardandolo a lungo mi pare proprio di essere entrato nel paesaggio e di essere anche io sotto quel bell’ albero fiorito. E’ un quadro che fa sognare e fa sentire libero come un uccellino che vola.

Avete avuto anche voi la mia sensazione?

Vi è piaciuta la mia descrizione? Leonardo

Mi è piaciuta? Certamente, neanche un critico d’arte avrebbe potuto fare di meglio!

Marco

Marco

Marco

Bravo, ottimo lavoro!

Aisha

Aisha

Brava, come sempre un ottimo lavoro!

Matteo

Matteo

Matteo

Quando torneremo a scuola, festeggeremo tutti i compleanni. Bravissimo, hai lavorato bene!

Riccardo

Riccardo

Bravissimo, hai fatto anche delle similitudini!

Sto guardando la foto di un quadro di Claude Monet del 1887 sulla Primavera.

Nel giardino c’è una donna vestita di verde, con l’ombrellino. La donna spasseggia in un prato verde con fiori gialli. Ci sono quattro alberi: tre vicini con le foglie che partono dal tronco e uno più lontano con una chioma come un cappello che copre solo i rami alti. Il cielo è nuvoloso. Nel dipinto mi colpisce la bambina che, sinceramente, mi sembra un gallo. la bambina la preferisco, mi piace perchè è libera e può giocare, anche a me piacerebbe giocare all’aperto, in un bel prato. Nel campo è tutto silenzioso, tranne gli alberi che, mossi dal vento, emettono un piccolo fischio. Il dipinto mi piace anche perchè illustra una giornata tranquilla. l’ideale per una passeggiata immersi nella natura. Luca

Povero Luca, ti manca proprio la libertà di giocare fuori con gli altri bambini. Pazienza. Sei stato molto bravo!

Isabel

Isabel

Brava, bellissima descrizione

Guardando questo quadro, noto i ciliegi in fiore, l’acqua di un canale riflette gli alberi e il cielo azzurro senza neanche una nuvola.

In primo piano ci sono due donne con i loro cappelli sedute all’ombra di un ciliegio.

I colori di questro quadro sono ben visibili, tutt’altro che spenti, e  sono gli stessi degli abiti delle due donne. Le pennalleta sono veloci e decise, ma l’atmosfera del quadro è tranquilla: non c’è movimento, non ci sono uccellini, non c’è il vento, ma c’è il sole che batte forte e l’ombra del ciliegio che rinfresca. Sembra tutto sospeso nel tempo. Maria

Molto brava, appena potremo uscire, bisognerà proprio correre sull’erba fresca.

Kevin

Kevin

Bravo Kevin, ti stai davvero impegnando!

https://www.pinterest.it/pin/210613720047207383/ Iris nel giardino di Monet

Francesco

Bene, Francesco, hai cambiato quadro, così hai dato un po’ di vita al post!

Gaia P

Brava Gaia, auguriamo a tutti un bel clima di pace e serenità in questa bizzarra primavera!

Ho scelto il I quadro:

In primo piano ci sono degli alberi e ci sono due signore che fanno un pic nic in mezzo all’erba.

E’ una bellissima giornata di primavera e fa caldo.

questo quadro mi fa venire voglia di fare un pic nic. Thiago

Quando torneremo a scuola, se ce lo permettono, faremo un bel pic nic tutti assieme al parco! Bravo Thiago!!!

 

Lascia un commento

Translate »