Le Fate Giardiniere… ora Pasticcione

Tema: “Ascolta… le statuine del presepe parlano tra loro

Pss, pss… Di chi è questa voce? Sono le statuine del presepe che vogliono comunicare con noi e fra loro: ascoltiamole.

– Lo sai perché si costruisce il presepe ogni anno? Chiede Maria.

-No. Ammetto io.

-Noi statuine vediamo tutto e sentiamo tutto e ricordiamo che ci sono molti problemi nel mondo. Purtroppo ad una certa età non sentirai più queste voci che ti daranno consigli perché gli adulti pensano che a loro non servano suggerimenti, anche se non è così. Mi dice un angelo.

Io penso che le statuine siano come la Befana di Giovanni Pascoli che vede e che sente. Allora comincio a riflettere che la grotta simboleggi la povertà.

-Tante persone nel mondo hanno bisogno di aiuto. Dice un pastore.

Il Bambinello Gesù emette dei versetti che lo fanno sembrare d’accordo.

-Al telegiornale ho sentito tante tristi notizie: la povertà, le guerre e tanti altri problemi. Dico io.

Giuseppe mi chiede se ho qualche idea per rimediare. Io ci ragiono su e cominciano a venirmi delle idee:

-C’è qualcuno che ci pensa già… come Emergency, però dovremmo essere in tanti ad intervenire. Bisognerebbe pensare di più alle persone che soffrono e io vorrei invogliare qualcuno, magari ci penserò quando sarò grande…

-Anche adesso! Mi propone uno dei Re Magi.

-Sì! Concordano le statuine in coro.

Io rifletto che potrei raccontare a qualcuno i consigli delle statuette, ma intanto comincio a proporre loro qualche soluzione:

-Per non riempire l’Italia di immigrati costretti a lasciare la loro terra per povertà e fame, potremmo andare da loro e distribuire del cibo, visto che noi ne abbiamo in abbondanza e curare sul posti i malati. Per le guerre non saprei…

-Pensaci, potrebbe venirti qualche idea interessante anche se, già così, è un buon inizio. Interviene l’asinello.

-Ah!!! Un animale parlante!

-Cosa ti aspettavi? Chiede il bue.

Immagino i miei progetti realizzati e poi rifletto: sarà un po’ difficile perché non è così semplice, ma se tutti contribuissero…

-Se tutti contribuissero, forse i problemi si risolverebbero. Considero.

-Basta non perdere la speranza. Aggiunge la Stella Cometa.

-Grazie dei consigli. Rispondo di cuore.

E non sento più nulla.Le statuine hanno ragione: bisogna impegnarsi e non perdere mai la speranza, anche se sembra ormai tutto perduto. Inoltre bisogna anche dedicare del tempo alle persone in difficoltà con il corpo e con la mente.

Camilla

come-fare-un-presepe-piatto_1619bd33701ee50ea8c3a7c5b15a38ff

2 pensieri su “Tema: “Ascolta… le statuine del presepe parlano tra loro

  1. Betty

    Cara Camilla, hai scritto un racconto molto bello.
    La pace nel mondo è molto da far avverare, perché esiste sempre più l’egoismo e la sete di potere.
    Ma possiamo coltivare la pace dentro di noi, ciascuno nel proprio cuore, e l’amore potrà diffondersi come una nube benefica e avvolgere il mondo.

Lascia un commento

Translate »