Le Fate Giardiniere… ora Pasticcione

Tema: la Befana

Nella notte tra il 5 e il 6 gennaio, arriva una signora portando dolci a tutti i bambini del mondo.

La Befana per me assomiglia a una fata, è molto bella, come un fiore in Primavera, ed è anche gentile.

Ha gli occhi azzurri come il cielo, ha le lentiggini che la rendono ancora più bella, ha i capelli tutti raccolti in una corona formata da due bellissime trecce.

Lei è vestita elegante come Cenerentola al gran ballo e ha scarpette color della notte.

Per capire a chi dare i dolcetti, la Befana si trasforma in un colibrì che vede tutto.

Sicuramente è molto generosa perchè regala ogni cosa: figurine, bambole e perfino soldatini.

In quella notte non vola con la scopa, ma con una carrozza trainata da cavalli alati, il suo sacco è piccolino, non riesce a contenere nemmeno un soldino, , ma è magico proprio come la borsa di Marry Poppins!

La Befana mi ha portato cioccolatini, , tre rotelle di liquerizia, una bambola di ceramica…

Si vede che sono stata proprio brava quest’anno!

Maria

Inkscape Anna Cip

Tra il 5 e il 6 gennaio, di notte, passa nelle nostre case una vecchina che porta a noi caramelle e piccoli doni.

Lei è bassa, ha il naso storto con i brufoli, i suoi occhi sono grandi così come le sue orecchie, forse per vedere e sentire per benino. I suoi capelli sono neri e forse sporchi di cenere, comunque non si vedono perchè porta un cappello nero, bucato e vecchio. Anche le sue vesti sono nere e logore e indossa uno scialle sulle spalle per coprirsi dal freddo vento. La gonna e la maglia sono consumate perchè è da 2020 anni che porta sempre gli stessi vestiti.

Alcuni miei amici dicono che la Befana non esiste, però ne hanno paura. Secondo me è una persona che nessuno ha mai visto, ma non si deve averne paura perchè è buona.

Marco

Lascia un commento

Translate »