Le Fate Giardiniere… ora Pasticcione

Tema una giornata speciale

   Il giorno che dovevamo partire ero agitatissimo,  allora mi vesto più veloce che posso, prendo la valigia  e tutti noi fratelli corriamo ai battelli con il piccolo Aiace. Corriamo, corriamo, corriamo, corriamo con un po’ di interruzioni, ma ecco ci raggiunge la mamma e ci dice di andare ancora più velocemente. Quando arriviamo ai battelli io mi fermo e cerco di timbrare,  ma è troppo tardi e mi confondo,  allora mi faccio aiutare da Dafne e finalmente riesco a passare. Entro nei battelli e………. sono senza valigia. La mamma, proprio quando stiamo per arrivare alla stazione, dice :- Ma non avevamo due valigie? –  A quelle parole tutti guardano me e io proprio non so dove abbia lasciato la valigia. A questo punto io, Dafne e Penny siamo senza vestiti quindi ricompriamo tutto. Giunti all’albergo ci sistemiamo in stanze diverse: la nostra è la numero sette con un bagno piccolo piccolo, un tavolo per  studiare e un armadio, invece il piano di sopra ha una stanza con un letto matrimoniale e uno piccolo per Aiace. La cosa più bella è che da noi c’è la tv e due lampadine che, vicino ai due letti, fanno una bella luce. Io in questa stanza ci rimarrei per sempre.

Orfeo

2

 

3 pensieri su “Tema una giornata speciale

Lascia un commento

Translate »