Le Fate Giardiniere…ora Pasticcione

Uscita in laguna

Cronaca di un’uscita in laguna

P1030528

 Il giorno 16 ottobre abbiamo fatto un’uscita in laguna.

Alle Zattere abbiamo incontrato la nostra guida,Filippo, della società Sestante di Venezia.

P1030562

Saliti sul vaporetto dell’Alilaguna….

P1030531     P1030534

….abbiamo fatto un gioco. Filippo ci ha divisi in gruppi da quattro; ogni squadra aveva una cartina della laguna e in una busta c’erano dei cartellini con il nome delle isole. Filippo ci descriveva le isole e noi dovevamo trovarle.

P1030555

Prima di scendere a sant’Erasmo, Filippo ci ha mostrato un esperimento: acqua dolce, salata e salmastra.

P1030545            P1030548

Arrivati a Sant’Erasmo…..

P1030550   P1030551

…….Filippo ci ha portati vicino ad un bar della spiaggia. Caterina ci ha accompagnati a fare un giro in spiaggia fino al gelataio. Poi ci siamo spostati al campo dei carciofi e, lì vicino, c’erano altri ortaggi: pomodorini, melanzane, peperoni….

P1030556   P1030557

P1030558       P1030560

Abbiamo anche visto le anatre e i granchi della laguna. Sapete quanti abitanti vivono a Sant’Erasmo? 775!

Poi siamo tornati in barca e Filippo ci ha raccontato la leggenda del pescatore.

Tornati alle Zattere ci siamo salutati e siamo tornati al Lido.

La leggenda del pescatore

Tanto tempo fa c’era un pescatore di nome Tommaso che viveva a Sant’Erasmo.

P1030565

Un giorno, mentre pescava, incontrò brutto tempo, così si rifugiò sotto il ponte della Paglia.

Mentre Tommaso legava la barca vi salì un uomo robusto con il cappuccio e un mantello nero che gli ordinò, senza farsi vedere nel volto:

-Portami a San Giorgio! – e Tommaso, impaurito, lo portò nonostante il vento, la pioggia e i tuoni.

P1030570

Appena arrivò all’isola, salì sulla barca un altro tizio.

P1030573

I due uomini misteriosi in coro dissero:

P1030574

-Portaci a San Nicolò! – e, sempre più impaurito, li portò a San Nicolò dove salì un terzo individuo, così tutti esclamarono in coro:

-Portaci in mare aperto!

P1030577

Mentre Tommaso vogava nella nebbia fitta, intravide un vascello carico di diavoli che gridavano:

-Bruceremo Venezia!

P1030584

Gli strani individui ordinarono dalla barca:

-Fermi, non fate un passo di più, sennò vi bruceremo.

In quel momento il primo dei tre individui tirò fuori da un sacchetto un anello che puntò prima verso il cielo, poi contro il vascello dei diavoli. Un fulmine colpì l’anello e bruciò tutti i diavoli facendoli sparire.

Tommaso si accucciò credendo di morire, ma le tre persone si tolsero il cappuccio rivelando la loro identità: erano San Marco, San Giorgio e San Nicola.

P1030587San Marco disse a Tommaso che avrebbe dovuto raccontare tutto al Doge. Il pescatore prese l’anello come prova e corse a Palazzo Ducale raccontando quella strana avventura al Doge, questi gli credette solo quando Tommaso gli mostrò l’anello e lo ricoprì di doni perchè aveva salvato Venezia.

P1030594

Lavoro di gruppo.

Narratori e Cronisti: Filippo-Beatrice-Teresa-Leonardo-Camilla-Linda-Alessia-Ludovica-Francesco-Anna- Chiara-Alessandro

Attori: Tommaso-Orfeo-Monica-Rebecca-Martina-Giada-Agnese-Chiara P.-Francesca-Hyblo-Giulia

P1030596

Anche il gruppo dei narratori e cronisti ha poi recitato:

P1030615         P1030621

 P1030622    P1030628

P1030630     P1030634

 

 

2 pensieri su “Uscita in laguna

  1. Agnese C.

    Bravissimi non c’ero alla gita tuttavia dalle immagini che avete postato mi è’ sembrato di essere li’ con voi . E complimenti anche per come avete rappresentato la leggenda del pescatore. Un abbraccio a tutti Sabrina ( mamma di Agnese)

Lascia un commento

Translate »